Curare il corpo in gravidanza

Curare il corpo in gravidanza

4 Marzo 2020 0 di Oscar Ianello

La gravidanza è tra i momenti più delicati e teneri per una donna. È sensazionale sentire il picoolo muoversi in grembo, ma a volte le future mamme vivono un momento contrastante con il proprio corpo.

Non bisogna pensare che essere mamme vuol dire trascurare l’essere donna. Pertanto non c’è nulla di male a curare il proprio aspetto, magari riuscendo ad evitare che la pelle diventi secca, o riuscendo a mantenere viva in generale l’autostima.

Un corpo che cambia: l’alimentazione

È cosa risaputa che la gravidanza faccia cambiare il corpo, la pelle e i capelli. Il che vuol dire prestare particolare cura al proprio aspetto: ma come?

Una donna dovrebbe iniziare a prendersi cura di sé a partire dall’alimentazione. Vero è che si mangia per dure, ma è vero anche che il cibo condiziona il cambiamento corporale. Si deve assaggiare tutto ma senza esagerare, bisogna preferire frutta fresca, verdura di stagione. Mangiare bene aiuta a mantenere la pelle elastica, a mantenere i capelli forti ma soprattutto a non prendere peso.

Con una dieta adeguata, il livello di zucchero nel sangue e la pressione arteriosa si mantengono in equilibrio. Così come in equilibrio vanno tenute proteine, vitamine, sali minerali e carboidrati.

Ricorda che in linea generale non si dovrebbero mettere più di 9 kg massimo. Esagerare vuol dire avere dunque un problema dopo il parto: non piacersi e difficoltà nel tornare in forma. chili. Invece 9 kg sono facili da perdere dopo il parto, soprattutto per le donne che decidono di allattare al seno

Come si cura la pelle

L’attenzione maggiore da prestare fa riferimento alla cura della pelle. Quella è forse la parte del corpo di una donna che subisce maggiori influenze dal feto che si porta in grembo. Lentamente, nel frattempo che la pancia cresce, anche la pelle muta, iniziano a presentarsi i vari inestetismi in particolare su pancia, fianchi e seno. Oltre a comparire le classiche smagliature, che vedremo di seguito, possono manifestarsi pure delle macchie scure, in particolare sul viso.

  • Le smagliature

La smagliatura è l’inestetismo numero uno. Per poterlo risolvere bisogna agire con prodotti specifici e con molta costanza. Si consiglia di usare creme oppure oli essenziali ogni volta dopo la doccia.

Tra gli oli più efficaci troviamo quelli alle mandorle dolci. Esso si deve applicare su seno, sulla pancia, sui fianchi e sulle cosce. Si consiglia l’utilizzo almeno due volte al giorno. Non c’è comunque niente di male nemmeno se lo si applica su tutta la pelle, come idratante. Si assorbe con meno rapidità rispetto alle creme, quindi meglio non rivestirsi subito dopo l’applicazione ma attendere che passi l’effetto oleoso.

  • La pelle

Circa invece le modalità di prevenzione delle macchie scure sulla pelle del viso è importante non fare lampade artificiali, né tantomeno mettersi al sole, sia al mare che in montagna. Qualora fosse inevitabile stare al sole, si consiglia l’utilizzo di una crema solare con fattore di protezione pari almeno a 50. Tutti i giorni vanno utilizzati invece dei prodotti idratanti così da tenere sempre la pelle fresca.

Oli essenziali per varici ed emorroidi

Non si deve infine sottovalutare anche la manifestazione di varici che vengono  provocate dal cambiamento della circolazione provocato dagli ormoni e dalla variazione di peso. Il modo più facile per curare le varici, che è lo stesso modo per curare le emorroidi sono alcuni oli essenziali. Questi ultimi favoriscono la circolazione delle gambe e dell’addome e al contempo leniscono le eventuali sensazioni di bruciore provocate da varici ed emorroidi. L’olio essenziale può essere preparato a casa, basta uno a base di lavanda. Gli ingredienti sono:

  • 30 ml di olio di base;
  • 2 gocce di lavanda;
  • 2 gocce di geranio;
  • 2 gocce di cipresso.