I cosmetici funzionano davvero?

I cosmetici funzionano davvero?

12 Agosto 2019 0 di Oscar Ianello

Il mito di una pelle perfetta sembra destinato a restare tale, dato che gli esperti mondiali sembrano concordare sul fatto che l’obiettivo di una pelle perfetta è semplicemente irraggiungibile. Oggi sul mercato si trovano cosmetici di ogni tipo, alcuni dei quali a base di acidi, peptidi e ingredienti green che portano in alto il loro costo ma non tanto i risultati che sono promessi. La rivista americana The Outline, in un articolo scritto da Krithike Varagur, una giornalista di tale rivista, metterebbe in luce i retroscena del mondo dei cosmetici che promettono risultati strabilianti, a fronte di prezzi altrettanto eccezionali ma questo non lo dicono, mentre i risultati non sono affatto all’altezza delle promesse. Spendendo molto denaro le persone sono convinte di avere tra le mani il prodotto quasi miracoloso che toglie le rughe, ringiovanisce, elasticizza la pelle mentre i risultati non sarebbero molto superiori a quelli che si registrano utilizzando dei cosmetici “placebo”, senza nessuna azione vantata se non un comune effetto ammorbidente.

Vero che il progresso in molti campi ha consentito di migliorare la nostra vita, la nostra salute rispetto a come era prima di tante scoperte ma è altrettanto per i cosmetici? In buona sostanza, come abbiamo vissuto fino a qualche decennio fa, quando i cosmetici super tecnologici non esistevano ancora? Eppure anche le nostre nonne, in qualche modo curavano la loro pelle, magari anche solo con olio di oliva e detersione con sapone di Marsiglia e c’è da scommettere che la loro pelle non era peggiore di quella che è attualmente con l’uso di tanti cosmetici.

I componenti attivi

Nei cosmetici più vantati come eccezionalmente attivi al momento attuale ci sono quelli che contengono alfa e beta idrossiacidi ma anche o retinoli e gli esfolianti chimici; tuttavia pochi dei cosmetici in commercio evidenziano i rischi che derivano dall’utilizzo di questi componenti che, invece, possono avere effetti collaterali ed indesiderati anche significativi. Tra i tanti prodotti in commercio uno, preso ad esempio tra tanti, di produzione francese e parecchio pubblicizzato, del costo di circa 100 dollari, combina nella sua formulazione diversi acidi e un antisettico che ha insiti diversi problemi in termini di sicurezza provocando in tanti casi bruciore ma anche sintomi sistemici come nausea, vomito e in casi estremi, rarissimi ma pur presenti, il coma. Ovviamente non facciamo il nome di tale cosmetico spesso identificato semplicemente come “P50”. I suoi componenti, inoltre, spezzano la naturale barriera della pelle del viso esponendo la stessa a terribili eruzioni cutanee che richiederanno anche mesi di trattamento per la loro soluzione. 

Situazione praticamente analoga anche per un altro cosmetico a base di acido glicolico e altri componenti anti acne che hanno rovinato la pelle del viso di diverse donne, peggiorando, oltretutto il quadro esistente prima del suo utilizzo realizzando di fatto una serie infinita di crepe sulla pelle, praticamente bruciando la pelle. Il problema è che non stiamo parlando di cosmetici che arrivano dalla Cina o che compri sulle bancarelle del mercato ad 1 Euro, cariche di prodotti chimici che si sa già che potrebbero essere un pericolo per la pelle, si tratta di cosmetici ad alto costo che dovrebbero quantomeno essere sicuri e poi attivi verso i problemi di pelle per i quali si elevano a soluzione.

La soluzione migliore è prendersi cura della pelle con prodotti davvero naturali, il miele e l’olio di oliva, il succo di limone oppure oli essenziali come quello di argan, il burro di Karitè, l’olio di mandorla, tutti prodotti davvero naturali che in alcune culture sono addirittura usati come alimenti, quindi non faranno assolutamente male se applicati sulla pelle, anzi saranno benefici e costeranno certo meno di tanti cosmetici di dubbia efficacia e di sicura nocività per la pelle del tuo viso.